Il nostro progetto

“dalla strada al progetto Donna e Uomo”

Noi volontari dell’associazione “Servizio di Strada Onlus”, la notte per le strade di Ancona, veniamo a contatto con un mix di povertà estrema: disagio psico-sociale, indigenza, immigrazione, gravi dipendenze, solitudine, mancanza di lavoro, assenza di una famiglia.

Spesso queste nostre sorelle e questi nostri fratelli vivono con capacità residue veramente ridotte, e non esistono, a volte, soluzioni attivabili per il pieno recupero. Altre volte, essendo relativamente giovani e meno provati dalla vita di strada, hanno capacità sopite ma non estinte, e quindi potenzialmente recuperabili. In nessun caso si può aspirare ad alcun miglioramento senza la certezza del mantenimento in vita: cibo, calore, vestiti, fiducia, affetto, comprensione, amicizia, amore… elementi concreti, alla base di qualsiasi progetto ispirato al reinserimento.

Noi operatori del “Servizio di Strada Onlus” partendo dalla strada, dove i poveri vivono, li assistiamo nelle loro necessità, li indirizziamo ove possibile alla soluzione dei problemi specifici (doccia, mensa del povero, realtà di prima e seconda accoglienza, diritto alla pensione, ricovero in ospedale, accompagnamento al Sert o alla Questura, invio ai servizi sociali, assistenza legale…), costruendo insieme al povero quando è possibile, “un progetto” di sostegno alla persona alla luce della sua storia e delle sue effettive potenzialità e ne seguiamo poi lo sviluppo.

Cerchiamo di favorire la riscoperta della dignità personale, delle sue abilità, della volontà di interagire con il prossimo. Quando ciò non sia possibile, lo aiutiamo almeno a vivere, senza costringerlo a un modello di ripresa prestabilito, con tempi e ritmi che potrebbero costituire un’ulteriore violenza e tradursi in un’ennesima sconfitta.

Capire, seguire, spronare sin dov’è fattibile; accettare ed assistere comunque. Abbiamo capito che i poveri non hanno solo bisogno d’aiuto, ma se ascoltati sono un dono di Dio, sono uno scambio fecondo dai contenuti critici che ti aiuta a pensare e riflettere sul tuo stile di vita.

L’associazione “Servizio di Strada Onlus” insieme alla mensa di padre Guido, ai Missionari Saveriani e ad Avvocato di Strada, cerca di sviluppare attività che possano favorire il reinserimento sociale, evitando di passare l’intera giornata in strada: una compagnia teatrale, un complesso musicale, un centro culturale, un giornale. Attività dove i poveri sono i protagonisti: pensano, discutono, progettano e realizzano. Spesso nella fase di recupero i poveri vengono inseriti nel servizio notturno come operatori e una volta usciti dalla strada, se vogliono, sono invitati a diventare membri dell’Associazione.

Il programma di aiuto a un povero di strada non è definibile a priori in termini di tempi, di costi e di risultati. Ma è un “progetto donna e uomo” di cui la nostra società ha bisogno, se è vero che la vita è un valore in sé. Ed è l’impegno che noi volontari dell’associazione “Servizio di Strada Onlus” ci siamo assunti: con la ragione ma soprattutto col cuore.

Simone Strozzi


 

top